Come asfaltare la concorrenza in 5 mosse

Se desideri RIDICOLIZZARE la tua concorrenza… e DIVORARLA in un solo boccone (con tutti i suoi clienti), allora ecco l’unico modo testato per farlo (e DIGERIRLA senza rischi).

Esiste un processo in 5 fasi (che neanche i famigerati guru di Mass Control conoscono) per creare copy che incrementa a livelli stellari il desiderio del tuo prospect e riduce al minimo la sua resistenza d’acquisto al cospetto della tua offerta.

Attraverso questi 5 fattori, sarai in grado di produrre in totale autonomia salesletter ‘macina-ordini’ che mangiano le teste dei tuoi concorrenti, e che portano qualsiasi prodotto, servizio o impresa (in ogni mercato) da zero ad un successo spaventoso nel giro di pochi giorni…

Il processo che sto per illustrarti copre 5 aree specifiche del copy della tua salesletter

Step 1: Headline

Step 2: Body

Step 3: Offerta

Step 4: Urgenza

Step 5: Risk Reversal

Per ognuna di queste aree, condividerò con te un segreto di rara efficacia che rende quell’area di copy ‘inattaccabile’ e anti-concorrenza.

Se hai già creato una salesletter, rivedila alla luce di quanto sto per mostrarti, e preparati ad asfaltare la tua concorrenza in 5 mosse.

Iniziamo dalla prima…

Chiave 1 (Headline): Fai una ‘Grande Promessa’ che suoni troppo bella per essere vera (ma non troppo)

I grandi maestri di copywriting dicono tutti che per convertire al meglio su salesletter dobbiamo fare al cliente una ‘grande promessa’ coraggiosa. Una di quelle che suoni ‘quasi’ troppo bella per essere vera.

Nota che ti ho evidenziato la parola ‘quasi’, dove quel ‘quasi’ è la chiave di tutto.

Comprendine il potere e riderai al cospetto di copywriter anche esperti che fanno tutti il medesimo errore:

Si concentrano nel creare la headline ‘perfetta’ e, a causa di questo errore, la trasformano in un mezzo facile per essere ignorati … perchè la gente percepisce subito che è ‘poco credibile’.

Vuoi sapere qual è il segreto per fare una grande promessa che suoni anche credibile (senza bisogno di sfoderare prove di alcun genere)?

Eccolo…

Capirai meglio con un esempio:

Quale di queste due headline è più potente da un punto di vista di conversione pura?

“Ti mostrerò come fare un milione di euro in un secondo”

Contro:

“Posso mostrare a qualsiasi principiante questo piccolo trucco che ti permette di fare 10 euro in 10 minuti”

La risposta è la seconda headline.

L’affermazione in sé risulta molto più credibile. Il tono della promessa è più realistico, il tutto senza il supporto di alcun elemento di prova.

La prima suona impossibile. La seconda suona molto plausibile.

Ora, ecco come dovresti posizionare la promessa che farai nel copy della tua headline.

Il posizionamento che devi adottare è questo: deve sembrare troppo bella per essere vera, ma non del tutto.

La promessa della headline dovrebbe infine essere supportata da molteplici benefici secondari per tutto il corpo del testo. Ciò ci porta alla chiave 2.

Chiave 2 (Body): Crea innumerevoli benefici, tutti supportati da prove che li convalidino

Come sai, i benefici vendono. Vuoi infarcire tutto il copy lungo tutto il corpo del testo di un ammontare considerevole di benefici. Quanti più ne metti, meglio è.

Il problema con i benefici però è che le persone non ci credono davvero fino a che non viene data loro una o più prove convincenti che ciò che stiamo affermando funziona.

Quindi, ecco una buona pratica da non dimenticare mai per creare copy Killer che spacca le teste dei tuoi concorrenti.

Immediatamente dopo ogni affermazione forte che fai, dovresti sempre fornire una prova concreta che stai dicendo la verità.

Ecco un esempio:

“Rilàssati, e lascia che questo audio training condizioni delicatamente la tua mente ad acquisire la sana abitudine di mangiare cibo sano. Con soli 15 minuti al giorno ti ritroverai rapidamente a desiderare meno dolci, a godere di più esercizio fisico e a mangiare porzioni di cibo più piccole”

E poi inserisci una prova di credibilità che rafforza la tua affermazione.

Che tipo di prova?

Si possono presentare decine di prove differenti che conferiscono credibilità ad ogni affermazione FORTE che facciamo, ma senza dubbio uno dei metodi più collaudati è mostrare un testimonial di una persona che ha ottenuto proprio quel risultato che hai promesso.

Ecco un template che ti illustra come dovrebbe essere costruito il flusso della tua salesletter per far ‘cantare’ di credibilità il corpo del testo quando presenti tanti benefici:

————————————————————

Introduzione: Introduci il prodotto e punta ai benefici principali.

Paragrafo 1: Beneficio #1

Paragrafo 2: Una testimonianza che provi la tua dichiarazione.

Paragrafo 3: Beneficio #2

Paragrafo 4: Una testimonianza diversa che sostenga la tua dichiarazione.

Paragrafo 5: Beneficio #3

Paragrafo 6: Una testimonianza diversa che provi quello che hai detto nel paragrafo 5.

Paragrafo 7: Conclusione – ripeti perché è un grande prodotto e fornisci una chiamata all’azione.

————————————————————

Segui questo schema e il potere di vendita del tuo copy aumenterà in modo vertiginoso. Da qui passi ad una transizione indolore all’offerta, che affronteremo in modo non convenzionale.

Questo ci porta alla chiave 3, dove la credibilità raggiungerà il suo picco più alto.

Chiave 3 (offerta): Lascia che il tuo prospect visualizzi i risultati in ‘atto’

Ho imparato questo segreto da Eugene Schwartz, che è uno dei più grandi copywriter che siano mai esistiti. Dio lo benedica.

Dunque quando menzioni l’offerta, potresti dire:

“Ricevi questo training. Riproduci immediatamente il terzo video e portalo esattamente al minuto 7:50. Guarda quel video per soli 37 secondi. Poi prendi una matita qualsiasi o anche una penna e usala proprio come mi ha visto fare in quel video. Ora, apri un libro qualunque e stupisciti di come adesso riesci a leggere almeno due volte più veloce di prima, migliorando la tua comprensione e riuscendo anche a ricordare bene ciò che adesso leggi ad un ritmo superiore.”

Vedi quanto è credibile questo? Non ho semplicemente detto:

“Compra questo prodotto, e, una volta che effettuerai l’ordine, scoprirai come puoi raddoppiare la tua velocità di lettura e la tua comprensione in pochi minuti.

Chiariamolo. Questo non è affatto un cattivo copy. E’ copy nella media. Non è male. Tuttavia nel primo esempio di offerta ho detto:

“Prendi questo training, salta direttamente al terzo video, vai a 7 minuti e 50 secondi, guarda per soli 37 secondi. Poi fai questo.”

Qual è più credibile?

Ovviamente il primo.

E’ automatico che tu possa essere persuaso maggiormente dal primo esempio, piuttosto che dal secondo. Perchè è molto più specifico.

Non ti ho rivelato di quale tecnica si tratta, ma sono stato così specifico e immersivo che crederai che sia possibile riuscirci. Perchè? Semplicemente perché sono stato così accurato nel modo in cui te l’ho presentato. Questo fa tutta la differenza.

Applica questo fattore chiave e avrai un ulteriore incremento di conversioni. Ciò che manca adesso è una degna chiusura. Ed ecco in che modo farla.

Chiave 4 (Urgenza): Crea scarsità con vantaggio condizionale

La scarsità con vantaggio condizionale funziona in questo modo:

  • Il prezzo è X, tuttavia ti lascerò accedere al prezzo Y se farai qualcosa per me (per esempio: prometti di darmi un tuo onesto feedback sul mio prodotto).

Ecco un esempio:

“Il prezzo regolare è di 29.95 euro. Tuttavia, se sei disposto a lasciarmi un tuo feedback onesto sul mio prodotto, positivo o negativo che sia, te lo cederò al prezzo scontato di 9.95 euro.”

In genere l’idea che vuoi fare passare è che farai tutto questo sulla base di uno scambio di fiducia reciproco. Stai dicendo al tuo prospect che confidi che lui farà l’azione che gli stai chiedendo.

Perché facciamo questo? Non certo per ottenere feedback…

Tutto questo serve a dare una ragione credibile e unica del perché possono ricevere il prodotto ad un prezzo nettamente inferiore alla norma. Non è nient’altro che un metodo di posizionamento per rendere il tuo prezzo basso più attraente.

Volendo, potrei anche spingermi ancora oltre e dire:

“Stiamo offrendo questa opzione ‘feedback’ solo per pochi giorni. Quindi la rimuoveremo completamente. Tieni presente che non appena avremo incorporato tutte le migliorie suggerite dai feedback raccolti molto probabilmente alzeremo il prezzo del prodotto ulteriormente, perché lo avremo affinato all’ultimo stadio. Ma se aderisci all’offerta adesso a prezzo basso, ti spedirò la versione migliorata del prodotto gratis!”

E questo è un altro piccolo trucco per persuadere il tuo prospect ad aderire alla tua offerta subito, piuttosto che rimandare a domani.

Dove menzionare sta roba? Nel modulo d’ordine. E’ il miglior punto della lettera dove piazzare questa opzione, anche se puoi certamente anticiparne qualcosa molto prima nel tuo copy.

In breve gli dici:

“Sto per darti una scappatoia per ottenere questo prodotto a molto meno di quanto è concesso al pubblico di norma. Ti dirò di più a proposito tra un attimo. Prima…

E poi ti lanci in qualche altro punto.

Per la verità, potremmo anche trasformare tutto questo in un pezzo di copy ancora più potente. Una derivazione di questa tecnica potrebbe essere:

————————————————————

“Il mio assistente e correttore di bozze è in vacanza e non sarà operativo per almeno 2 settimane. Così mi sono messo a fare da solo la revisione di questo prodotto.

Francamente, tu e io sappiamo bene che cosa succede quando si revisiona la propria roba. Dunque, le prime 100 copie che venderò, sono la versione che potrebbe includere qualche piccolo errore o svista grammaticale.

Ed ecco la parte interessante…

Sono disposto a farti uno sconto se desideri acquistare subito, se prometti di mandarmi almeno dieci correzioni ad errori ortografici che potresti trovare. Ciò che ti chiedo è di segnalarmi alcuni errori di battitura, e se lo fai, ti lascerò accedere al prodotto ad un prezzo molto più basso.

Tieni presente che sto tenendo valida la cosa solo per le prime 100 copie vendute, perchè da lì in poi, in tutta onestà, avremo abbastanza persone che avranno revisionato il materiale.

————————————————————

Grandioso vero?

Agire in questo modo ti da anche una scusa valida per superare l’ostacolo della procrastinazione, soprattutto se hai un prodotto in fase di beta testing, su cui magari lavori da mesi (o anni) e non ti sei ancora deciso a immetterlo sul mercato.

I vantaggi sono molteplici perché:

  • Suoni onesto e veritiero
  • Non devi preoccuparti dei limiti del prodotto.
  • Trasformi un difetto (qualche errore grammaticale) in un punto di forza.
  • Crei urgenza naturale di acquisto (grazie alla richiesta di correzioni / feedback).

Con questo ulteriore passaggio di chiusura ora hai davvero ridotto al minimo la resistenza di acquisto dei tuoi prospect. Molti dei più indecisi si decideranno ed effettueranno l’ordine proprio qui.

Naturalmente, ci sarà sempre una grande fetta di persone che rimane nell’incertezza e non agisce, nonostante la credibilità, la scarsità e tutto il resto dei segreti che abbiamo incluso in questo copy.

Ora, rimane un’ultima cosa da fare.

Chiave 5 (Risk Reversal): Predisponi un’offerta trial che include una garanzia incondizionata

Per fortuna, c’è ancora un ulteriore trucco che possiamo usare per convincere questi ultimi indecisi ad effettuare l’acquisto.

Questo trucco consiste nel bloccare il visitatore che sta per lasciare la tua salesletter con un messaggio dell’ultima ora. Quando sta per abbandonare la pagina, predisponi un exit pop-up che reciti:

“Aspetta, prima di chiudere la pagina, ho un’offerta speciale per te. Clicca sul tasto ‘annulla’ per rimanere su questa pagina”

I visitatori cliccano il pulsante e poi leggono:

————————————————————

“Ecco il punto. Forse non hai abbastanza fiducia nelle dichiarazioni che ho fatto da rischiare l’intero importo di X euro per investire in questo prodotto. Posso capirlo. Tuttavia, sei disposto a scendere ad un compromesso con me? Rischieresti appena un euro ed un paio di minuti del tuo tempo per verificare la qualità di questo prodotto?

Ecco cosa intendo.

Prova il prodotto al costo simbolico di 1 euro soltanto per 3 giorni. Se ti piace, non fare nulla, e in automatico ti addebiteremo l’importo restante del prezzo. Se invece non lo troverai utile, per qualsiasi ragione, contattami all’indirizzo che vedi qui sotto, e ti farò un pronto rimborso, senza farti domande.”

————————————————————

Questa è una tecnica estremamente potente. Non credo che tu ti renda conto di quanto potente sia questa tecnica.

Puoi generare tonnellate di denaro extra in più soltanto applicando questo DOPPIO MIX di ‘Trial Offer’ + ‘Risk Reversal’ a tutti quelli che escono dalla tua pagina.

Aggiungi un’exit-offer al tuo funnel e farai un inferno di denaro in più.

Dovresti includere questa strategia in ogni tua offerta.  Ed è molto meglio dello stupido:

“Oh, stai per lasciar la pagina. Ecco uno sconto di 10 euro sull’offerta”

“aspetta un attimo, prima che tu vada, ho intenzione di farti uno sconto di 10 euro”

Questo è incredibilmente pericoloso in confronto.

Adesso, prima di chiudere, un piccolo avvertimento:

Molte persone oggi sono diventate insensibili agli exit pop-up, perché negli anni i marketer l’hanno resa una tecnica troppo invasiva.

Noi vogliamo evitare a tutti i costi questo effetto. Per riuscirci, è necessario limitare l’uso di tale strategia a non più di un exit pop-up per funnel.

Questa è una buona media.

Conclusione

Se volessimo riassumere all’essenza l’insegnamento di questo articolo di oggi, ti basta rispondere a 3 semplici domande.

Perché tu?

Perché è vero?

Perché ora?

Basta indicare con audacia le tue ragioni: In primo luogo, il motivo per cui il tuo prodotto o servizio rappresenta la miglior scelta. In secondo luogo, un motivo per crederci. E in  terzo luogo, una ragione valida per agire in questo esatto momento.

Rispondi facilmente a queste 3 domande e riceverai più vendite di quanto tu possa immaginare.

Fornisci buone ragioni per ognuna di queste 3 aree:

  • Motivi validi per cui il tuo prodotto è superiore ad altre soluzioni che i tuoi prospect potrebbero scegliere, tra cui il non fare nulla.
  • Motivi validi per credere che quello che dici è vero.
  • Motivi validi per cogliere l’opportunità oggi.

Ora, se questo articolo è stato di tuo gradimento, sono ben lieto di ricevere un tuo feedback qui sotto, nei commenti. E se lo consideri di utilità anche per altre persone, condividilo liberamente su facebook e nelle tue pagine social principali.

Grazie per avermi letto fin qui.

Valerio

29 commenti in “Come asfaltare la concorrenza in 5 mosse

Avatar image

Sempre grande Valerio… 🙂

Avatar image

Sempre un piacere avere un tuo feedback Sebastiano! Un abbraccio!

Avatar image
Domenico Lombarda

Grazie Valerio,
quello che hai scritto è un mini corso sul copy-writing.
Sei una persona generosa ed altruista e questo, alla lunga, ripaga SEMPRE.

Avatar image

Grazie Domenico, sono lieto che l’articolo ti sia stato utile. Voleva appunto essere un mini-corso di copy, che non dicesse cose scontate o già sentite da altre parti.

Avatar image
Luca

Ciao Valerio,

Articolo chiaro, pieno di informazioni utili e soprattutto pratiche, da testare subito insomma.

A me personalmente è piaciuto soprattutto il punto 3, visto che fornisci quello che a prima vista può sembrare un piccolo accorgimento, ma che poi visto applicato nella pratica, ti fa capire che da solo forse basterebbe a trasformare un copy mediocre in un copy veramente efficace!

Avatar image

Presentare l’offerta in quel modo infatti è una roba insolita, non vista da molte parti. La cosa utile è che nessuno lo fa.

Avatar image
Maurizio

Ciao Valerio, buongiorno, ho appena finito di leggere.
La sensazione è che mi confermi di essere l’unico vero elaboratore sul campo di una sintesi unica di tantissime strategie efficaci, dei più grandi “Esperti “,che tu in modo unico ci proponi nel tuo consueto stile, in modo chiaro, semplificato e soprattutto molto molto efficace.
Non solo ci tieni costantemente aggiornati sulle migliori strategie in assoluto, ma a differenza di altri Blogger ,tu le rielabori e le arricchisci sempre, grazie alla tua esperienza di tanti anni del settore rendendole uniche anche in termini di applicabilità e di conversione. Buon lavoro.

Avatar image

Grazie Maurizio. E’ un onore avere un tuo commento qui sul blog. Effettivamente potremmo definire quanto ho detto nell’articolo una articolata rielaborazione del know how di esperti come Schwartz, Nicholas, Sugarman, Benvivenga, Halbert, Carlton interpretati sotto la luce di miei risultati personali e test sul campo. Fondamentalmente, se parliamo di copy, questi sono i miei riferimenti. Non c’è riferimento ai guru di IM, che da questo punto di vista considero di livello mediocre, anche se riescono a fatturare milioni per via del potere del proprio personaggio.

Avatar image

Grande Valerio!
Con questo articolo confermi la tua competenza e la tua generosità.
E’ sempre un piacere leggerti 🙂

Avatar image

Grazie Anna, la generosità ‘intelligente’ ripaga sempre 🙂 Grazie a te!

Avatar image

Sei pazzesco!
Veramente formidabile

Avatar image

Pazzesco? Grazie! E’ solo un buon articolo di qualità. Utile, fresco, profondo… con strategie che si possono usare subito dopo i primi 5 minuti dalla lettura. Questo è come mi piacerebbe leggere un articolo. E non ne trovo molti in giro.

Avatar image
Francesco

Ma il copy che insegni è buono anche per vendere nel mondo reale, cioè che non siano infoprodotti legati al fare soldi, a dimagrire e a sedurre e altre categorie di infoprodotti o si può vendere anche nel mondo reale? Sai io sono un ingegnere e vedo sempre esempi su questo ma mai in qualcosa di più reale

Avatar image

Il copy funziona per tutto. Poi è logico che ti devi specializzare in qualcosa. C’è chi si specializza sugli infoprodotti, chi sui servizi, chi sui software. O anche prodotti fisici. Per inteso, non sono un tuttologo. Sicuramente c’è scrive copy migliore di me in specifici campi. Per esempio io non sono un esperto di software e non conosco molte categorie merceologiche. Le strategie illustrate in questo articolo però sono universali e si possono applicare a quasi tutto. Con le opportune modifiche per riadattare la cosa al tuo mercato. Se non vendi corsi e servizi, certamente l’approccio all’offerta può anche essere più semplice. Nel caso di beni materiali, la scarsità condizionale potrebbe essere legata ad altro, piuttosto che ad una richiesta di feedback (nel caso del prodotto digitale). Basta giocare di creatività.

Avatar image

Altro grande articolo Valerio, complimenti!

Credo che quando si scrive una pagina di vendita basterebbe tenere sotto mano questo post per realizzare un pezzo ad alta conversione.

Praticamente tutti i punti che hai spiegato sono ottimi, tu riesci sempre a dare qualcosa in più rispetto al 99,9% dei marketer, qualcosa di diverso. Spieghi concetti complessi in modo semplice e, anche si in parte conosciuti, li rielabori mostrandoli sotto diverse luci.

Forse nel primo punto hai fatto un esempio esagerato ma il concetto è chiaro. 🙂

Sono d’accordo con Luca sul punto 3, è quello che preferisco anch’io ma pure il quarto è una vera chicca, considerando quanto le persone tendano a rimandare, un uso della scarsità davvero ben pensato, originale.

Grande sempre! 😉

Avatar image

Grazie Marco, sono lieto che la percezione che arriva sia quella che hai eppena detto. Effettivamente il mio sforzo è proprio quello di trovare angoli nuovi, punti di vista alternativi o più approfonditi ad argomenti e temi che magari sono affrontati da tutti in modo standard. Si il primo punto è volutamente esagerato, l’ho fatto per mettere in risalto il contrasto tra la promessa INCREDIBILE e una invece facile da accettare, che può meritare attenzione. Un abbraccio!

Avatar image

Sempre utile, grazie Valerio! 🙂
Mi ricordo che applicasti quella tecnica del Risk Reverse e mi incuriosì molto… per caso sai darci qualche numero con le conversioni ottenute grazie all’applicazione di quel metodo?
Grazie 1000
1abbraccio
Josè

Avatar image

Risk Reversal, letteralmente ‘inversione del rischio’, è un concetto di copy con cui molti copywriter anche esperti hanno ben poca confidenza. Si tende a pensare che sia legato solo alla garanzia, in realtà riguarda qualsiasi cosa tolga il rischio dalle spalle dell’acquirente e che lo rassicuri maggiormente sulla scelta di acquisto, quindi cose come trial offer, social proof, ecc. sono tutti parte integrante del concetto. Riguardo i numeri, solo applicando quella che io chiamo la ‘tripla garanzia GOLD’ ho RADDOPPIATO di tutti i miei prodotti, senza cambiare una sola virgola di copy.

Avatar image

Sto imparando davvero tante cose… GRAZIE DI CUORE

Avatar image

Fantastica guida. Grazie! Le “formule pronte” (e quindi sempre uguali perché usate da tutti) hanno già stancato. Credo sarà sempre più importante (soprattutto in Italia) usare una scrittura meno artificiosa.
Mi metto al lavoro revisionando la mia ultima pagina di vendita con quello che hai illustrato qui 😉

Avatar image

mai letto niente di così utile aggrattis!!!

Avatar image
Anonimo cliente

Sono un tuo cliente, ho gia acquistato da te qualche prodotto, Ti stimavo tantissimo ma poi mi sono accorto che la sei come tutti gli altri, in particolare come il tuo amico F. Diolosà. Perche?

Inanzitutto il vostro prodotto SRF e una grande copia di un corso ad alto costo di Ryan Deiss ed altri marketers americani, avete solo copiato e tradotto i contenuti.

Secondo, dopo aver guadagnato dopo il lancio avete abbandonato i vostri clienti alla deriva nel gruppo FB, poi tu mi parli di creare relazioni nei corsi di email marketing?

Ho pensato acquistare copy flow, ma non lo faccio per paura di rimanere fregato, mi dispiace ma sono onesto.

Anonimo cliente.

Avatar image

Potrei anche non risponderti visto che ti firmi anonimo, e che non sei nemmeno cliente della SRF (per cui non sai come è il programma dall’interno) ma lo faccio per onestà intellettuale. Mi stimavi tantissimo e ora non più. Non si può piacere a tutti. La SRF è un prodotto unico sul mercato che ha niente a che vedere con qualsiasi corso ad alto costo di quel guretto di Ryan Deiss, con i suoi copywater da due soldi. Non abbiamo copiato nessuno, anzi in Italia hanno imparato l’arte del ‘copy e mettilo da parte’ e francamente siamo stanchi che certi parassiti truffaldini ci rubino i contenuti. Tra le altre cose questo è un mercato anche nel mondo dove tutti rubano tutto di tutti. Non è esente il caro Ryan Deiss che deve tutto a Jimi Brown, il quale a sua volta, da quando è nato come marketer ha attinto al 100% ai materiali di Terry Dean, il quale è a sua volta un vecchio studente di Gary Halbert. Su SRF abbiamo dato gratis un pezzo di email marketing ispirato a the machine di Deiss, e questo molto prima che i nostri rispettati colleghi Luca ed Elisa facessero la revisione di Mass Control e ora The Machine. Ognuno fa la sua strada. Invece riguardo l’abbandono delle persone nel gruppo facebook, ti do ragione, ma è una cosa che non è dipesa soltanto da me, anche se adesso il gruppo su facebook è stato ripredo molto bene. E’ facile scaricare la responsabilità ad altri e in questo contesto non lo farò. Sono i fatti che contano. La SRF funziona. Chi l’ha applicata adesso guadagna. Il resto sono chiacchiere e pettegolezzi di cortile.

V.

Avatar image
anonimo

Grazie per la grafica nuova

Avatar image

Beh, il vecchio tema aveva un design che non era molto responsive a livello mobile ormai, il sorgente risaliva al 2011. Andava cambiato. Ora questo che vedi è molto meglio, soprattutto pulito, leggero ed efficace. Ringrazia il mio caro Amico Marco Guglielmetti. Persona Straordinaria.

Avatar image
Riccardo Rovai Guidobaldi

Valerio ho letto la tua ultima recensione molto utile per potere scrivere in modo ancora più professionale ma un certo vantaggio lo avuto acquistando da te il copy
che mi ha aiutato moltissimo e no ti seguo da adesso ma dal lontanissimo 2002
ricevendo da te contenuti molto utili

Avatar image
Luca

Salve Valerio, sei sempre un grandissimo tra i grandissimi….
Fantastico seguirti e fantastico vedere la tua infinita conoscenza su questo settore….
Grazie davvero…

mi chiedevo, non ho trovato il link, per scaricare l’html della super pagina…
Mi sono sbagliato o non c’è ?!?!?!?!?!?

Saluti Luca.

Avatar image

Si non ti sei sbagliato, in questa occasione ho preferito tenere accessibile la risorsa come pagina solo online, ne ho anche fatto una versione pdf che manderò a tutti a breve. Grazie per la stima e i complimenti. Troppo buono.

Avatar image
Maurizio Tiziano

Grande e unico Valerio!! …ti seguo da un paio d’anni e ho notato che ogni tua salesletter ha un qualcosa di diverso da tutte le altre che ho provato in giro.
Hai quel qualcosa che ti rende unico in tutto ciò che diffondi.

Ero rimasto fermo da molti anni, ma grazie a i tuoi articoli ho ritrovato la grinta e l’entusiasmo di progettarmi un mio prodotto con i tuoi insegnamenti.
Aspetto sempre con trepidazione l’uscita di ogni tuo prodotto, perché so quanto l’ultimo mi ha trasmesso, mi basta solo la notifica, e già so quello che troverò. Unicità e esperienza.

Per questo ti stimo molto, perché da molti anni hai sempre tenuto la barra dritta senza mai farti distrarre dalle futili polemiche.

Un grazie enorme e un caro saluto
Maurizio Tiziano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *